Viaggio Nepal
Viaggio Nepal
Viaggio Nepal

Royal Chitwan National Park

Khumbu (Everest)
Qui potete godere delle montagne in maniera “confortevole”. Infatti sono numerosi i punti vendita e quelli di ristoro che si incontrano da queste parti; dunque, non avrete bisogno di molte scorte da portare con voi. Camminerete tra i giganti con la possibilità di mangiare un pasto caldo e di farvi una doccia a poche ore di cammino.

Rara
Vi affascina l’idea di andare in barca a 3000 metri di altezza in un lago cristallino di circa 10 chilometri quadrati? Questo è il posto che fa per voi! Circondato da colline boscose e da vette innevate, questo lago è l’elemento principale dell’omonimo parco nazionale. Potrete ammirarlo dal Chuchemara Dauda a quasi 4000 metri!

Koshi Tappu
Questa riserva è l’ultimo rifugio del bufalo nepalese (arna). Attualmente ne rimangono circa un centinaio. È il bovino che ha le corna più lunghe di tutti (circa 2 metri!), non provate a competere, quindi, perché è molto aggressivo! La riserva prende iol, nome dal fiume più importante del Nepal: il Koshi.

Volare tra i giganti
E’ diventato una delle più popolari attrattive in Nepal ed è alla portata di tutte le categorie di turisti. Il fatto è che ha del mitologico volare fra il monte Everest e il Kanchenjunga, tra le vette dell’Himalaya. Oltre alla possibilità di voli panoramici, i velivoli e i piloti offrono la possibilità di raggiungere rapidamente posti altrimenti difficilmente raggiungibili, raggiungere i punti di partenza per le escursioni o comodamente raggiungere la quota dalla quale partire per una discesa mozzafiato in sci o snow-board. Aerei ed elicotteri vi aspettano!

Pokhara – Annapurna
Partendo da Pokhara e dirigendovi verso est, attraverserete villaggi e fattorie per arrivare a godere del panorama che comprende l’Annapurna e il Manaslu-Himalchuli. Non c’è bisogno di molta esperienza, anzi va bene come prima volta sull’Himalaya. Camminerete qualche giorno in santa pace tra i 900 e i 1.500 metri d’altezza. Ricordatevi che avrete bisogno di una guida locale e di portatori. Da qui potete poi fare rafting lungo il Trisuli o raggiungere i parchi di Chitwan e Bardia. Se avete ambizioni maggiori e una buona esperienza, spostandovi, potete affrontare il Kwangde, anche conosciuto come Kangde Ri e Kwangde: è una montagna difficile da scalare, che si trova a oltre 6.000 metri.

Fiume Trishuli
È quello più accessibile e dura qualche giorno. Si parte da Baireni, dove c’è un piccolo tempio hindu dalle intricate incisioni in legno sulle porte e sulle finestre. All’inizio, la discesa è poco impegnativa, quindi, potrete distrarvi per ammirare l’incredibile varietà di uccelli che lo abitano. Poi si aprirà uno scenario caleidoscopico tra foreste e campi coltivati, mentre scorreranno ai lati le immagini della vita quotidiana della gente dei villaggi. A questo punto iniziano le rapide vere e proprie, non occorre essere professionisti: buon divertimento! Se volete potete continuare poi inoltrandovi nel parco nazionale di Chitwan. La durata del viaggio dipenderà dalla vostra volontà e da quella del tempo (siamo in montagna!>